rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca Lucera

Ruba televisore nella sala d'aspetto e scappa, ma vigilante riesce a fermarlo: furto della vergogna al 'Lastaria'

È accaduto nella notte. Fortunatamente l'uomo è stato bloccato da un vigilante. L'indignazione del dott. Zanasi: "È come rubare la cassetta delle elemosine. Che schifo"

Il furto della vergogna. È quanto avvenuto all'ospedale Lastaria di Lucera, dove un soggetto la scorsa notte ha smontato uno dei televisori installati nella sala d'aspetto e lo ha portato via, venendo, fortunatamente fermato da un vigilante del plesso. 

A denunciare l'accaduto, Massimo Zanasi, direttore e capo dipartimento presso la struttura: "Uno dei televisori regalatoci dal comitato'Io sto col Lastaria', montato nella sala d’aspetto del reparto di Medicina per rendere meno pesante l’attesa dei parenti è stato asportato da un figuro (non uso apposta il termine “persona” per non offendere le tante persone di alto livello morale che ho avuto la fortuna di conoscere a Lucera). Vero è che questi episodi succedono ovunque, n tutto il mondo, ma rubare un televisore in ospedale è come rubare la cassetta delle elemosine, in chiesa.

A questo punto bisogna ripensare le strategie. L’Ospedale è visto come estraneo alla collettività non della collettività (basterebbe vedere quanti visitatori fumano bellamente nei corridoi e nelle sale d’aspetto del Lastaria). Mi scuso io con il Comitato per l’accaduto,a nome del pusillanime mentecatto autore del gesto. Che schifo! Che vergogna!". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba televisore nella sala d'aspetto e scappa, ma vigilante riesce a fermarlo: furto della vergogna al 'Lastaria'

FoggiaToday è in caricamento