Operazione Reset: blitz a Lucera, tra i 16 arrestati anche quattro carabinieri

Tre uomini dell'Arma farebbero parte del sodalizio criminale dei fratelli Ricci. Indagini avviate all'indomani dell'agguato a Fabrizio Pignatelli e in merito all'attività estorsiva compiuta ai danni della pizzeria "Il Carretto"

Associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di concorso in omicidio premeditato, estorsione mediante intimidazioni con arma da fuoco, incendio, danneggiamento aggravato a seguito di incendio, minacce e favoreggiamento. Sono queste le accuse mosse nei confronti delle 16 persone arrestate a Lucera.

All’alba di questa mattina sono state eseguite sedici ordinanze di custodia cautelare, di cui una ai domiciliari, nell’ambito di un’operazione di commissariato di polizia denominata “Reset”, le cui indagini sono state coordinate dai procuratori Domenico Seccia e Alessio Marangelli.

L’indagine è partita dall’attività estorsiva compiuta dai componenti della banda ai danni del titolare della pizzeria “Il Carretto” (il locale fu pure dato alle fiamme), i cui componenti sono accusati di aver ucciso Fabrizio Pignatelli nell’agguato dell’Atlantic City del 30 agosto 2011. Il 26enne morì dopo un ricovero durato 40 giorni.

NOMI ARRESTATI: CLICCA QUI

Nel corso del blitz sono stati arrestati anche quattro carabinieri, tre dei quali avrebbero fatto parte del sodalizio criminale del clan Cenicola, Un quarto sarebbe coinvolto marginalmente nella vicenda.

"Le indagini sono proseguite anche con pedinamenti che hanno svelato fatti efferati, verificati nel territorio e partiti dall’incendio del ristorante ‘Il Carretto’, nell’aprile 2011, con il tentativo di impossessarsi  di questa azienda. La detenzione di armi da sparo è svelata nell’ordinanza redatta dal Gip, vi sono atti estorsivi, falsi ideologici, un atto incendiario al Bar ‘N8 Nocelli’ nel giugno 2011” ha detto Seccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento