Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Droni, posti di blocco e app di tracciamento. "Covid prova generale per assestare colpi definitivi alle mafie?"

La sottile riflessione che Daniela Marcone, vice presidente di 'Libera', affida ad un post su Facebook apre a diversi spunti di riflessione: un nuovo modello operativo è possibile

Immagine di repertorio

Post ironico, provocatorio forse, ma anche no. La riflessione sottile che Daniela Marcone, vice presidente di 'Libera' affida ad un post su Facebook, infatti, apre a diversi spunti di riflessione.

"App di tracciamento. Droni. Posti di blocco. È evidente che tutto questo può servire da prova generale per assestare colpi definitivi alle mafie. Vero? Ad esempio, propongo una app per tracciare estorsori e usurai", scrive.

Post ironico, provocatorio, si diceva, ma anche no. Se c'è infatti una cosa che resterà, passata l'emergenza sanitaria, sarà la capacità di organizzare un nuovo modello di controllo del territorio e la consapevolezza della strumentazione messa in campo: droni, pattugliamenti continui e massicci per stanare oggi i fuorilegge del Covid, domani i fuorilegge e basta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droni, posti di blocco e app di tracciamento. "Covid prova generale per assestare colpi definitivi alle mafie?"

FoggiaToday è in caricamento