Cronaca

Scoppia violento litigio tra conviventi: donna maltrattata rinchiude uomo in casa

E’ accaduto a San Giovanni Rotondo in un’abitazione occupata da due cinesi, il cui rapporto era diventato insopportabile

Non ne poteva più dei continui maltrattamenti subiti dal convivente e dopo un violento litigio ha deciso di chiuderlo a chiave in casa. E’ accaduto a San Giovanni Rotondo dove la polizia locale ha deferito la donna 45enne per sequestro di persona e l’uomo, un 46enne, per maltrattamenti in famiglia.

I fatti risalgono al 25 aprile scorso quando a seguito di una segnalazione pervenuta presso la centrale operativa della polizia locale, di una violenta lite in atto in un’abitazione, gli agenti si sono recati immediatamente sul posto e hanno ricostruito alcune fasi della turbolenta relazione tra i due conviventi cinesi

L’uomo ha denunciato la donna per averlo rinchiuso a chiave per questioni, appunto, che avevano dato origine a reiterate liti tra i due. A sua volta la convivente lo ha denunciato per maltrattamenti, posti in essere in diverse occasioni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia violento litigio tra conviventi: donna maltrattata rinchiude uomo in casa

FoggiaToday è in caricamento