Cronaca San Michele / Corso Giuseppe Garibaldi

Foggia tra i rifiuti: lavoratori licenziati, servizio sospeso e attimi di tensione

Vertici in prefettura, a Palazzo di Città e a Bari. Lavoratori Amiu pronti a spostarsi a Foggia. Allertato anche l'esercito

Polizia sotto il palazzo della Prefettura

Ore drammatiche a Foggia. Il prefetto riunito in seduta straordinaria urgente con il sindaco di Foggia, e la curatela fallimentare di Amica, gli assessori regionali Elena Gentile e Lorenzo Nicastro, sta assumendo le determinazioni necessarie a garantire dalla mezzanotte di oggi il servizio dei rifiuti in città nei confronti dei lavoratori.

La prefettura ha intrapreso la linea dura: convocati i sindacati, a loro è stato comunicato il licenziamento di tutti i 355 lavoratori di Amica e Dauniambiente allo scadere di oggi 15 dicembre. Ore di tensione davanti a Palazzo del governo: stando a fonti interne dei lavoratori, gli stessi hanno deciso di interrompere sin da subito il servizio raccolta che pure oggi avrebbe dovuto continuare.

AGGIORNAMENTI CLICCA QUI

L’assembramento davanti alla prefettura si è così spostato a Palazzo di Città dove tra qualche minuto inizierà una giunta straordinaria che in contemporanea con quella convocata in via straordinaria a Bari presieduta dal sindaco Emiliano e a cui sta partecipando anche Grandaliano, decideranno di concerto le misure da assumere tra qualche ore.

Al vaglio dei due governi comunali la possibilità di precettare Amiu comunque quale misura alternativa all’unica in campo che è quella dell’esercito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia tra i rifiuti: lavoratori licenziati, servizio sospeso e attimi di tensione

FoggiaToday è in caricamento