rotate-mobile
Cronaca

Naviga su siti erotici durante il lavoro, virus manda in tilt ‘biglietteria’: dipendente Ataf rischia licenziamento

E’ accaduto nel mese di luglio presso l’ex biglietteria di piazza Cavour. Al momento il dipendente è stato sospeso in attesa di vedere la sua posizione discussa a breve dal CdA aziendale

Lavorare alla biglietteria del trasporto pubblico locale deve essere noioso in alcuni momenti. Magari in quelli di pausa, quando il tempo sembra non passare mai. E d'estate, quando la città, peraltro, è più vuota che in altri periodi dell'anno. Ed è così che ci si inventa un diversivo. Magari si naviga in rete. E magari si finisce su siti non proprio protetti, specie quelli che offrono contenuti di un certo tipo. E finisce che il computer destinato al lavoro ed al pubblico servizio vada in tilt, aggredito da cookies e malware. È quello che è accaduto all'Ataf di Foggia. 

Luglio scorso, classica controra, ex biglietteria di piazza Cavour. Un dipendente di cui non rendiamo note le generalità (la procedura disciplinare è ancora in corso), per diversi giorni, "senza autorizzazione nè motivazioni di lavoro" si legge, guadagna il pc di un collega e comincia a navigare su siti ambigui, dai contenuti, pare, prevalentemente erotici et similia.

Ciò che ne consegue, probabilmente, il dipendente ATAF non lo aveva messo in conto: il pc viene rapidamente ed irrimediabilmente contaminato da cookies e malware che causeranno problemi al servizio a cui il congegno era adibito. Il sistema va in tilt, il servizio ne risente. Si legge chiaramente: "[...] provocando il successivo rallentamento dei programmi di bigliettazione, fatturazione e registrazione multe". E, pertanto, la conseguente "necessità di diversi interventi di bonifica del pc".

Ergo, se avete scontato un disservizio nei primi giorni di luglio, la ragione è tutta qui, nel "diversivo" scelto dal dipendente in questione per trascorrere le ore pomeridiane. Per non contare il danno subito dall'azienda. Che ha ovviamente aperto un procedimento disciplinare a carico del soggetto in questione, allo stato sospeso dal servizio e in attesa di vedere la sua posizione discussa a breve dal CdA aziendale. Rischia il licenziamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naviga su siti erotici durante il lavoro, virus manda in tilt ‘biglietteria’: dipendente Ataf rischia licenziamento

FoggiaToday è in caricamento