Lonigro: “Coop. Futura riceve le risorse dalla Asl, ma licenzia i lavoratori”

Il consigliere regionale di Sel: "Chiedo che si faccia chiarezza sulla gestione allegra e inadeguata del CDA della Cooperativa"

Quale futuro per i lavoratori licenziati dalla Società Cooperativa ‘Futura’ di Monteleone di Puglia? Lo chiede Pino Lonigro, consigliere regionale di Sel al presidente della giunta regionale, a Nichi Vendola e all’assessore alla Salute.

“La Futura – spiega Lonigro - gestisce ben sette centri di assistenza sanitaria a pazienti affetti da disturbi psichici e mentali, per i quali l’ASL di Foggia continua corrispondere le necessarie risorse finanziarie, ma ancora una volta – aggiunge – sono costretto a denunciare fatti incresciosi che la Cooperativa Futura mette in atto a discapito dei lavoratori e dell’utenza.

Sarebbero messi in atto – sempre secondo l’esponente di Sel, comportamenti illegittimi da parte del consiglio d’amministrazione della Cooperativa, che licenzierebbero quei lavoratori che ricorrono alla Magistratura per ottenere il pagamento degli stipendi arretrati.

“In conseguenza dei tanti licenziamenti, l’assistenza agli utenti viene messa a rischio – continua Lonigro – ed è perciò senza dubbio considerevole il danno che il CDA della Futura sta arrecando all’utenza, oltre che ai lavoratori, anche alle loro famiglie”.

“Chiedo che si faccia chiarezza sulla gestione allegra e inadeguata del CDA della Cooperativa, che nel tempo ha accumulato enormi debiti di natura finanziaria e patrimoniale che, purtroppo, ora scaricano sui lavoratori. Inoltre, chiedo di verificare se in fase di liquidazione dei compensi l’Asl abbia accertato la regolarità del DURC, se vi sia stata o meno distrazione dei fondi erogati dall’azienda sanitaria locale di Foggia per il funzionamento delle strutture gestite dalla Coop. e se infine sussistano i presupposti per ricorrere al recupero coatto delle somme versate, visto che la stessa non provvede ad applicare il contratto collettivo nazionale e territoriale”.

“È una situazione di degrado gestionale che ha bisogno di una soluzione definitiva – conclude Lonigro – per consentire alla Cooperativa Futura di assolvere al suo ruolo: deve assistere pazienti deboli, non rafforzare personaggi, come invece accade ora”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento