Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ucciso dalla 'mafia del pizzo'. 30 anni fa veniva assassinato Nicola Ciuffreda: "Scandiamo il suo nome con maggiore forza"

Libera Foggia ricorda Nicola Ciuffreda, vittima di mafia. L'imprenditore edile foggiano è stato ucciso  il 14 settembre 1990, 30 anni fa, per aver detto no alla mafia del pizzo

 

Libera Foggia ricorda Nicola Ciuffreda, vittima di mafia. Il costruttore foggiano è stato ucciso  il 14 settembre 1990, 30 anni fa, per aver detto no alla mafia del pizzo. 

"La sua vicenda di vita è emblematica della storia della città di Foggia perché quello dell'edilizia è stato per molti anni il settore di maggiore sviluppo economico", spiegano dal presidio cittadino di Libera. "Ma la risposta di Nicola è significativa perché è stato lui per primo, con il suo rifiuto di pagare, a togliere il velo sul sottobosco mafioso che preme e distorce il mercato delle case a Foggia. Nicola Ciuffreda di fatto, con la sua vita ha difeso la possibilità di lavorare, di fare imprenditoria a Foggia come uomini e donne liberi" | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento