Arresti a San Marco in Lamis, 'Libera' batte le mani ma avverte: "Ora alzare la guardia, pandemia terreno fertile di usura e malaffare"

L'associazione contro le mafie mette in guardia: "Un'attenzione particolare va riservata alla fascia dei più giovani che sono maggiormente esposti alla fascinazione del guadagno facile e dei finti valori del codice criminale"

Lo spaccio a San Marco in Lamis

“Questa operazione dimostra che le forze dell’ordine, come la società civile, non hanno abbassato la guardia sul fronte della criminalità organizzata. Invitiamo i nostri concittadini ad alzare il livello di attenzione anche nei riguardi di episodi criminosi, usura e malaffare, che potrebbero trovare terreno fertile in questo tempo di pandemia”.

Così il presidio di Libera ‘Luigi e Aurelio Luciani’ di San Marco in Lamis in merito all’operazione ‘Terminal’ messa a segno all’alba di oggi dai carabinieri, con l’aiuto dei ‘Cacciatori di Puglia’, volta a sgominare la detenzione e il traffico di droga nella cittadina garganica.

VIDEO | “Ci vediamo dietro la Sita”. Così giovani pusher spacciavano alla fermata del bus (e nascondevano la droga)

“La nostra comunità, da tempo al centro del clamore mediatico anche per alcune vicende recenti relative al rispetto dell'isolamento sociale, è stata probabilmente distratta da tutto il resto. Sappiamo bene, però, che proprio in questa situazione dobbiamo fare ancora più attenzione, perché quando la città è sopita chi vuole destabilizzarla, imponendo regole diverse da quelle della legalità e della convivenza civile, cavalcando la crisi economica e la fragilità di un tessuto sociale che fatica a ritrovarsi su ideali comuni, ha gioco facile”.

“Oggi più che mai, quindi, dobbiamo vigilare e interloquire con le istituzioni, perché i valori fondanti delle nostre città (legalità, condivisione, solidarietà, rispetto delle regole, sradicamento dell’idea che il più forte ha sempre ragione) siano i valori fondanti di tutti noi. Un'attenzione particolare va riservata alla fascia dei più giovani che, come l'operazione di oggi ci ricorda, sono maggiormente esposti alla fascinazione del guadagno facile e dei finti valori del codice delle organizzazione criminali. Oggi - concludono - più che mai dobbiamo essere le sentinelle della comunità e fungere da allarme per tutte quelle situazioni illegali o poco trasparenti per gettare le basi di una nuova stagione di impegno comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

Torna su
FoggiaToday è in caricamento