Tutto pronto per 'Libando' e in centro scatta il divieto: no alla vendita di bibite in vetro e in lattina

L'ordinanza è in vigore a partire dalle 8.00 del 3 maggio fino alle 7.00 del 6 maggio in tutta l’area interessata dalla manifestazione e nelle aree limitrofe

Immagine di repertorio

Tutto pronto per la manifestazione "Libando", in programma a Foggia dal 3 al 5 maggio. E scatta il divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande in bottiglie di vetro ed in lattina

E' quanto disposto con l'ordinanza sindacale numero 27 del 29 aprile 2019, che "vieta la vendita, somministrazione e consumo di bevande in bottiglie di vetro ed in lattina in occasione della manifestazione Libando". Nell'ordinanza è riportato che "occorre scongiurare il rischio di lesioni fisiche rinvenienti dalla dispersione al suolo di contenitori e bottiglie in vetro nonché di lattine utilizzate per il consumo di bevande, soggette a facile rottura e, conseguentemente, potenzialmente idonee a determinare il ferimento delle persone. Viene ritenuto indispensabile adottare provvedimenti per prevenire e contrastare gli eventi pregiudizievoli per l’incolumità pubblica e l’integrità fisica dei cittadini innanzi descritti, anche in considerazione dell'elevato numero di partecipanti alla manifestazione". 

"A decorrere dalle 8.00 del 3 maggio fino alle 7.00 del 6 maggio in tutta l’area interessata dalla manifestazione, nonché nelle aree limitrofe localizzate entro cinquecento metri oltre il perimetro delle piazze in cui si svolge la manifestazione, e cinquecento metri da entrambi i lati delle strade interessate e comunque chiuse al traffico, nei tratti interessati e precisamente: Piazza De Santis - Piazza Cardinale Felici - Piazza del Lago - Via Duomo - Piazza C. Battisti – Via San Domenico – Piazza Purgatorio – Corso Vittorio Emanuele II – Piazza G. Marconi - Via Oberdan – Piazza Martiri Triestini e Piazza Mercato è vietata la vendita a qualsiasi titolo, ivi compresa quella mediante distributori automatici, la somministrazione ed il consumo di bevande in bottiglie e contenitori di vetro ed in lattina, ad eccezione delle bevande servite ai propri avventori da parte dei pubblici esercizi e consumate esclusivamente all’interno e pertinenze degli stessi, permanendo il divieto assoluto di vendita per asporto nei modi e nei termini temporali di cui sopra". 

L’inottemperanza alla presente ordinanza comporterà l’irrogazione della sanzione amministrativa da 25 a 500 euro. L'inottemperanza all'ordine impartito di cessare immediatamente il comportamento illecito e di rimuovere eventuali oggetti in vetro e rifiuti abbandonati sul suolo pubblico nei luoghi ed aree in cui vige il divieto indicato nella presente ordinanza sarà perseguito ai sensi dell'art. 650 C.p., essendo il provvedimento ascrivibile a materia di sicurezza pubblica. Il Corpo di Polizia Locale e gli agenti della Forza Pubblica sono incaricati di vigilare sulla corretta osservanza del presente provvedimento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Saturimetro: cos'è e quali sono i modelli migliori in commercio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento