menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La lettera

La lettera

"Solo critiche e nessun pensiero per Francesco", lo sfogo di Luisa che piange il figlio vittima di lupara bianca

A seguito di alcune interviste finalizzate a veicolare un unico appello (ritrovare il corpo del figlio), la donna è stata accusata di procurare una “pubblicità negativa” al Comune di Mattinata. "Cosa fareste voi al mio posto?"

Amarezza, delusione, solitudine. Sono i sentimenti che negli ultimi giorni pervadono l’animo di Luisa Lapomarda, la madre di Francesco Armiento, 29enne vittima di lupara bianca, a Mattinata. Ancora, sono i sentimenti che si aggiungono all’angoscia per la scomparsa di un figlio, cui non è stato concessa nemmeno degna sepoltura, e che la stessa esprime in una lunga lettera - una delle tante che la donna ha scritto in questi mesi - indirizzata, questa volta, ai suoi concittadini.

13 mesi senza Francesco, mamma Luisa: "Avete commesso un'atrocità" | IL VIDEO

A seguito di alcune interviste e servizi tv finalizzati a veicolare un unico appello (ritrovare il corpo del figlio), la donna è stata accusata di procurare una “pubblicità negativa” al Comune di Mattinata. “In tutta questa pubblicità negativa, come la chiamate voi, c’è la morte di mio figlio. Cosa fareste voi al mio posto? Stareste a guardare il cielo?”, scrive la donna. “Qui si vuole capire come mai in questa cittadina si scompare nel nulla, rubano i nostri figli, ce li strappano dalla nostra vita lasciandoci nello sconforto più assoluto”.

Lettera armiento 2-2-4

“Voi vi preoccupate dell’immagine del paese, per il turismo che potrebbe essere compromesso, ma vi sbagliate”, continua. “Non si rovina Mattinata se una mamma disperata non sa cosa fare, o a chi rivolgersi”. “Nascondere la testa sotto la sabbia non ha senso”, riprende. “I reati gravi di questo paese devono spingere i cittadini a disapprovare e condannare l’illegalità, la delinquenza in tutte le sue forme. Rimango allibita leggendo alcuni commenti sui social: tutto fa riferimento a ciò che è stato detto o ascoltato ma non ho letto nessun pensiero riguardante mio figlio Francesco, nemmeno ‘Povero ragazzo’”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento