menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Leo (foto Pasquale D'apolito)

Giuseppe Leo (foto Pasquale D'apolito)

Lesina dice addio a 'Z' Isepp', uno dei pescatori più anziani: "Oggi il lago perde un suo degno custode"

Giuseppe Leo se n'è andato oggi all'età di 97 anni. Era tra i protagonisti di un videoclip omaggio a tutti coloro che vivono e lavorano nella laguna. Con i suoi racconti, ha tramandato alle nuove generazioni le antiche tradizioni e i segreti di un tempo della pesca dell'anguilla

Lesina piange uno dei pescatori più anziani: se n'è andato questa mattina, all'età di 97 anni, Giuseppe Leo.

"Oggi è una giornata triste per tutto il Gargano", ha scritto il fotografo Pasquale D'Apolito che assieme a Luciano Castelluccia, lo scorso anno, lo aveva immortalato nel progetto 'Il Guardiano del Lago: la mia vita è tutta un cerchio'. "Patrimonio incredibile, custode di tecniche e saperi antichi. Sono sicuro che non riuscirà ad allontanarsi troppo dal suo lago".

Lo ricorda con affetto anche Castelluccia: "Oggi il lago di Lesina perde un suo degno custode".

Agli "occhi stanchi ma orgogliosi dei pescatori anziani" come a tutti quelli che "hanno sempre guardato con benevolenza il lago" Primiano D'Addetta aveva scelto di dedicare il videodoc sulla sua vita e sulla sua creatura, il Lake Cafè, omaggio a tutti coloro che vivono e lavorano nella laguna. Saluta Giuseppe Leo con un video in cui cantano insieme una ballata popolare, inno a Pantàn, il lago di Lesina: "Quando ti abitui a una presenza costante come quella di Giuseppe è difficile accettarne la perdita. 'Isepp, so che ci sarai ancora e vivrai nello spirito del nostro lago insieme ai nostri antenati".

Oggi ricorda con tenerezza i racconti sull'uscio della sua abitazione di fronte al lago. Testimone della storia del comune lagunare, tramandava alle nuove generazioni l'antica tradizione dei pagliai e descriveva le nottate passate in quelle capanne dei pescatori. Attivissimo, fino a poco tempo fa andava in chiesa in bicicletta. Proveniva da una famiglia di pescatori.

"Il Lago di Lesina perde una delle sue figure storiche - scrivono dal Distretto Diffuso del Commercio 'Laghi del Gargano' - Accoglieva tutti col sorriso, continuava a guardare la laguna con gli occhi sempre carichi di emozione e passione. Ciao nonno Giuseppe, da oggi il Lago di Lesina perde il suo guardiano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento