Cronaca

Lavoro sommerso: minori occupati in nero, sanzioni per 21mila euro

Sono state rilevate sanzioni amministrative in materia di lavoro e maxi sanzioni per lavoro "NERO" pari a circa 21mila euro. Datori di lavoro deferiti in stato di libertà alla A.G.

Prosegue l’attività dei carabinieri del N.I.L. di Foggia volta alla repressione del fenomeno del lavoro sommerso in aziende operanti in Capitanata.

In due pubblici esercizi sono stati trovati due minori occupati in nero, peraltro senza esser stati sottoposti a visita medica preventiva. Per questo motivo i datori di lavoro sono stati deferiti in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria.

In altre  due attività ispezionate sono stati trovati quattro operai senza contratto. In relazione a quanto esposto, avendo accertato l’l’occupazione in nero di personale superiore al 20 per cento del totale, i militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno provveduto alla sospensione delle predette attività imprenditoriali in applicazione dell’art. 14 c. 1 del D.l.vo 81/2008 modificato dal D.l.vo n. 106/2009.

Provvedimenti revocati successivamente a seguito di avvenuta regolarizzazione e previo pagamento di una sanzione aggiuntiva di 1500 euro.

Al momento sono state comminate multe pari a circa 21mila euro.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro sommerso: minori occupati in nero, sanzioni per 21mila euro

FoggiaToday è in caricamento