menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nil

Nil

Lavoro nero e occupazione irregolare di minori, blitz in due aziende

In un autolavaggio i carabinieri del NIL hanno individuato tre lavoratori in nero, tra i quali uno privo di soggiorno. Occupazione irregolare di un minore in un'altra azienda. Deferiti datori di lavoro

I militari del Nil, nell’ambito di attività ispettive volte alla repressione del fenomeno del lavoro sommerso, hanno controllato due aziende foggiane.

Sono stati individuati tre lavoratori in nero, tra i quali uno privo di permesso di soggiorno. Il datore di lavoro di un autolavaggio è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria. In un primo momento si è proceduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale, in quanto è stato accertato l’impiego di personale non risultante dalle scritture obbligatorie in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori regolarmente occupati, nel caso in specie 100 per 100 di lavoro nero.

Il provvedimento è stato successivamente revocato in seguito alla regolarizzazione dei lavoratori e previo pagamento di una sanzione aggiuntiva di 1500 euro.

In un’altra attività il personale del NIL ha accertato l’occupazione irregolare di un minore libero dagli obblighi scolastici al quale non sono stati concessi i due previsti riposi settimanali di cui almeno uno ricadente nella giornata di domenica.

In questo caso è stato deferito alla competente A.G. il datore di lavoro per violazione della legge di Tutela dei Bambini e adolescenti.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento