Follia a Foggia, lancia sassi contro le auto in via San Severo: denunciato (era stato già arrestato 10 giorni fa)

Si tratta di un cittadino del Mali, domiciliato al Gran Ghetto, di 34 anni, che già una decina di giorni fa era stato arrestato dagli agenti delle Volanti per lesione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Immagine di repertorio

Lancio di sassi contro le auto in corsa. Follia a Foggia, dove in via San Severo la polizia ha bloccato e denunciato il responsabile del gesto. 

Si tratta di un cittadino del Mali, domiciliato al Ghetto di Rignano, di 34 anni, che già una decina di giorni fa era stato arrestato dagli agenti delle Volanti per lesione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il fatto è successo nel pomeriggio di ieri, quando gli agenti delle 'Volanti' sono intervenuti in via San Severo in quanto degli automobilisti avevano segnalato la presenza di un cittadino extracomunitario che lanciava sassi contro le auto in transito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto gli agenti hanno identificato il responsabile, poi denunciato in stato di libertà per lancio di oggetti pericolosi in luogo di pubblico transito e per inosservanza ai provvedimenti dell’Autorità. La posizione sul territorio è al vaglio dell’Ufficio Immigrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento