La Comunità del Parco ribadisce il “no” incondizionato alle trivellazioni

La Comunità ha chiesto anche che si faccia chiarezza su tutte le posizioni dei soggetti istituzionali coinvolti nella vicenda della prospezioni in Adriatico. "Nostra posizione da sempre chiara e indiscutibile"

Ancora un secco no alla ricerca di idrocarburi in Adriatico. Un secco no sostanziato da una posizione istituzionale univoca a tutela e valorizzazione del territorio e dall’ambiente. La Comunità del Parco si è riunita ieri presso la Sala Consiliare del Comune di Rodi Garganico su convocazione congiunta del Commissario Stefano Pecorella e del Presidente della Comunità Carmine D’Anelli, erano altresì presenti i comuni di Cagnano Varano, Carpino, Lesina, Manfredonia, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Peschici, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Marco in Lamis, Vico del Gargano.

Il mondo istituzionale del Gargano e della sua area protetta del Parco ha mostrato alto senso di responsabilità nel ribadire il proprio dissenso alle operazioni di ricerca degli idrocarburi in Adriatico al tempo stesso all’unanimità ribadendo come le posizioni assunte da tutti i presenti sono state sempre chiare ed indiscutibili. La Comunità ha espresso posizioni chiare anche in merito alla necessità di accelerare tutte le procedure che consentano di dotare il territorio degli strumenti necessari per meglio pianificare ed organizzare non solo l’offerta turistica ma, in genere, la valorizzazione delle risorse territoriali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Comunità ha chiesto anche che in ogni modo si faccia chiarezza su tutte le posizioni dei soggetti istituzionali coinvolti nella vicenda della prospezioni in Adriatico, a partire dalle regioni Molise ed Abruzzo, le provincie relative ed i comuni rivieraschi che, per primi erano stati coinvolti nelle valutazioni tecniche relative le prospezioni richieste dalla società Petroceltic, al fine di evitare strumentalizzazioni di parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento