Lavoro nero, blitz in azienda di Poggio Imperiale: scoperti 20 lavoratori 'fantasma'

Identificati 20 lavoratori extracomunitari impegnati nella raccolta manuale del pomodoro, tutti privi di assunzione e impiegati “a nero”. Gli ispettori del lavoro hanno sospensione l’attività imprenditoriale e notificate 20 sanzioni

Immagine di repertorio

Pugno di ferro contro il lavoro nero, in Capitanata. Dopo l'importante operazione messa a segno dalla task force anti-caporalato in tutto il territorio provinciale, lo scorso 22 settembre, gli ispettori del lavoro, insieme ai carabinieri di Poggio Imperiale, hanno effettuato una verifica ispettiva all’interno di un fondo agricolo in agro di Poggio Imperiale.

Nel corso della verifica sono stati identificati 20 lavoratori extracomunitari impegnati nella raccolta manuale del pomodoro. Dalle successive verifiche è stato accertato che tutti i lavoratori erano privi della preventiva comunicazione di assunzione e, pertanto, risultavano impiegati “a nero”. Pertanto, gli ispettori del lavoro hanno contestato alla ditta ispezionata il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale e notificate 20 sanzioni amministrative.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Terribile incidente: morti imprenditore e il nipote 15enne, dimesso autista di Cerignola ma una ragazza è gravissima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Autobus si schianta contro un albero: amputata la gamba della 17enne ferita nel terribile incidente

Torna su
FoggiaToday è in caricamento