Al Parco del Gargano arrivano gli ispettori: accertamenti dopo la vicenda Villani. I cinquestelle: "Grazie ministro"

Oggi e domani gli ispettori inviati dal ministero dell'Ambiente Sergio Costa nella sede di Monte Sant'Angelo. Maria Villani e Pasquale Pazienza erano stati già auditi dall'area diringenziale del ministero, I cinquestelle di Foggia approvano: "Siamo soddisfatti"

La posizione di Pasquale Pazienza rispetto all'allontanamento dalla direzione del Parco Nazionale del Gargano di Maria Villani potrebbe essere rimessa in discussione se gli ispettori inviati questa mattina dal ministero nella sede di Monte Sant'Angelo (si fermeranno anche domani) dovessero riscontrare delle incongruenze rispetto alle motivazioni addotte nella missiva dal presidente dell'Ente, tra cui anche la pesante accusa di peculato mossa all'indirizzo dell'ex direttrice, ufficialmente defenestrata per non aver superato il periodo di prova. Al vaglio degli ispettori anche la nomina del direttore facente funzioni Vincenzo Totaro.

La visita degli ispettori arriva dopo le audizioni di Villani e Pazienza da parte dei dirigenti del ministero dell'Ambiente, che hanno provato ad incalzare entrambi sul clima astioso che si è respirato nei mesi scorsi nella sede dell'ente e che ha ne pregiudicato la governance. 

A Roma vogliono vederci chiaro, anche soprattutto in virtù delle successive rimostranze dei vertici dei cinquestelle e della battaglia ingaggiata contro Pasquale Pazienza, il presidente messo in discussione ancor prima della vicenda Villani. Cinquestelle che secondo i beninformati punterebbero al commissariamento dell'Ente. "Siamo assolutamente soddisfatti per l’immediato intervento del Ministro Costa" dichiarano gli eletti del Movimento 5 stelle, Marco Pellegrini, Marialuisa Faro, Carla Giuliano, Gisella Naturale, Rosa Barone, Rosa Menga, Mario Furore.

"Con una mia interrogazione di qualche settimana fa – afferma il sen. Marco Pellegrini -  condivisa con gli altri parlamentari del Movimento, avevo chiesto al Ministro di intervenire con urgenza e di inviare una ispezione per  verificare la regolarità amministrativa, sia successivamente al 1 giugno, data di insediamento della direttrice Maria Villani, e sia precedentemente. Siamo certi che il lavoro degli ispettori sarà utile per comprendere meglio le dinamiche che hanno portato alla defenestrazione, dopo soli tre mesi, della direttrice  Villani, nominata dal ministro dell'Ambiente Costa"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Su questi aspetti e, in generale, sul buon funzionamento del Parco, sul suo ruolo di tutela e valorizzazione del territorio, non molleremo finché non vedremo risultati concreti, finchè non toccheremo con mano un cambio di passo significativo. Non consentiremo a nessuno di fare il bello e cattivo tempo nell’Ente Parco e lavoreremo per ridare ad esso una corretta gestione, fuori da logiche partitiche. Pretendiamo che si affermi il principio della competenza e della visione strategica. Auguriamo buon lavoro agli ispettori" concludono i portavoce del M5s di Capitanata"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento