Mancate retribuzioni per 110mila euro, blitz degli ispettori del lavoro in una emittente tv: attività sospesa

Contestate violazioni amministrative per un lavoratore a nero, per il pagamento in contanti di acconti relativi alla retribuzione e altre sanzioni, per un importo di 17.400 euro. Si è infine proceduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale

Immagine di repertorio

A seguito di sei richieste d’intervento, l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia ha effettuato un accesso ispettivo presso la sede di una emittente televisiva.

Da tali controlli sono state emesse sei diffide accertative per crediti patrimoniali - con successivi decreti direttoriali di convalida - per mancata corresponsione della retribuzione per un importo complessivo pari ad euro 110.000 circa.

Sono state contestate violazioni amministrative per un lavoratore a nero, per il pagamento in contanti di acconti relativi alla retribuzione e altre sanzioni, per un importo pari ad euro 17.400. Si è infine proceduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale, in applicazione della normativa vigente, irrogando la relativa sanzione pari ad euro 2.000.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento