Lavoro nero, blitz nelle aziende agricole di Capitanata: la metà sono irregolari

Gli ispettori del lavoro hanno controllato sei aziende agricole tra il Tavoliere e il Gargano. Di queste, la metà sono risultate irregolari. Adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Multe per € 16.400

Immagine di repertorio

Non si placa l’attività di vigilanza condotta nei campi. Dal 15 al 21 novembre, gli uomini dell’Ispettorato del Lavoro di Foggia si sono concentrati sulle zone di Foggia, San Giovanni Rotondo e Cerignola, dove sono emerse 3 aziende agricole irregolari su sei controllate.

In particolare, sono stati trovati 4 lavoratori “in nero”, di cui 3 braccianti di nazionalità extra unione europea. Pertanto, è stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale in applicazione della normativa vigente, sono state contestate 4 violazioni in materia di lavoro e legislazione sociale e irrogate sanzioni amministrative per un importo pari ad  € 16.400.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

Torna su
FoggiaToday è in caricamento