Teschio umano e minacce di morte per il sindaco di Monte Sant'Angelo e l'assessore Rignanese

Ne dà notizia lo stesso primo cittadino Pierpaolo D'Arienzo. E' l'ennesima intimidazione ai danni degli amministratori della città dell'Arcangelo. "Non ci rassegniamo"

Ennesima intimidazione al sindaco di Monte Sant'Angelo, Pierpaolo D'Arienzo. "Oggi è una giornata triste, di quelle che vorresti cancellare - esordisce su Facebook-. È stata trovata dietro la porta della delegazione di Macchia una busta contente un teschio umano e minacce di morte rivolte a me, alla mia famiglia e all'assessore e amico Generoso Rignanese.
Un atto intimidatorio che ci riporta nello sconforto e che prova a seminare paura. 
Ora siamo qui dai Carabinieri perché è solo con la legalità che si risponde a questi atti vili di chi prova a minare la serenità di un sindaco, di un assessore.A queste persone voglio solo dire: non ci fermerete, noi andiamo avanti nel nostro lavoro; lo dobbiamo a noi stessi, alle nostre famiglie e alla comunità che ci ha dato fiducia. Noi non ci rassegniamo. Noi non ci arrendiamo!

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento