menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La strada delle intercettazioni per scagionare Longo e gli arrestati di Nuvola d'oro: "Inutilizzabili"

Questa mattina gli arrestati del blitz Nuvola d'oro si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Presentato il ricorso al tribunale del riesame. Gli avvocati puntano sulle intercettazioni: "Inutilizzabili"

Bruno Longo, il medico in pensione Antonio Apicella, l'imprenditore Luigi Panniello e l'addetto informatico del Comune Antonio Parente, questa mattina si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Sull'eventualità che gli indagati possano tornare liberi, a Foggiatoday l'avvocato Giulio Treggiari - legale difensore del consigliere comunale finito agli arresti domiciliari insieme agli altri tre indagati nell'ambito dell'operazione ribattezzata 'Nuvola d'oro' - ha fatto sapere che è stato presentato il ricorso al Tribunale del Riesame. 

L'avv. Treggiari ha sottolineato anche che le intercettazioni captate e contestualizzate dal nucleo di polizia economico-finanziaria della Gdf di Bari - ambientali e telefoniche - sarebbero inutilizzabili. "E' una questione molto tecnica" ha chiosato Treggiari.

Questa la strada che percorreranno gli avvocati per scagionare i loro assistiti dalle accuse di concorso nell’ipotesi di reato continuato di induzione indebita a dare o promettere utilità di cui all’art. 319-quater c.p., per un presunto giro di tangenti per liquidare le fatture di un servizio in appalto del Comune di Foggia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento