Pugno duro del Prefetto, emesse quattro interdittive antimafia: colpite aziende e imprenditori operanti ad Apricena

Destinatarie del provvedimento, alcune imprese locali operanti nei settori della gestione dei rifiuti e nell'allevamento di bovini e caprini

Ben quattro interdittive antimafia sono state emesse dal prefetto di Foggia Raffaele Grassi: destinatarie del provvedimento, alcune imprese locali operanti nei settori della gestione dei rifiuti e nell'allevamento di bovini e caprini. 

I destinatari degli atti amministrativi sono operanti su Apricena: Interambienti 'Radatti', Antonio e Pasquale Radatti e la società agricola 'Ingarano'. I provvedimenti sono stati adottati "a fronte dell'accertato pericolo di infiltrazioni mafiose nel settore della Pubblica Amministrazione". 

Sono fin qui 34 le interdittive adottate dal Prefetto, dalla data del suo insediamento a oggi, nell'ottima di affermare legalità in delicati contesti esposti alle ingerenze indebite della criminalità di matrice mafiosa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento