Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Pugno duro del prefetto dopo l'aggressione ai finanzieri: arrivano i dispositivi interforze al parco San Michele

Il grave episodio, concluso con l'aggressione dei militari della Finanza intervenuti per riportare ordine, a San Nicandro, è finito sul tavolo del prefetto Raffaele Grassi che ha disposto l’intensificazione dei servizi di controllo nell'area incriminata

Immagine di repertorio

Il maxi-assembramento di giovani, concluso con l'aggressione dei militari della Finanza intervenuti per riportare ordine, a San Nicandro, è finito sul tavolo del prefetto Raffaele Grassi che, in sede di riunione tecnica di coordinamento provinciale delle forze di polizia, ha disposto l’intensificazione dei servizi di controllo nell'area incriminata, ovvero il Parco San Michele

La riunione si è tenuta questa mattina, alla presenza dei vertici delle forze di polizia e del vice sindaco di San Nicandro Garganico. Il prefetto Grassi ha quindi disposto l’attivazione di specifici dispositivi di intervento a carattere interforze che saranno assicurati, nei termini stabiliti con apposita ordinanza del questore di Foggia, Paolo Sirna, in aggiunta ai servizi di controllo svolti in via ordinaria dall’Arma dei carabinieri e dalla guardia di finanza.

"L’intensificazione dell’attività di vigilanza nell'area  - spiegano dalla prefettura - unitamente all’adozione di provvedimenti sindacali di chiusura degli spazi pubblici maggiormente interessati dal rìschio di assembramenti, hanno l’obiettivo di prevenire il reiterarsi di episodi analoghi a quelli verificatisi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugno duro del prefetto dopo l'aggressione ai finanzieri: arrivano i dispositivi interforze al parco San Michele

FoggiaToday è in caricamento