menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuga choc con i figli minori a bordo, bloccato dopo 4 km tenta di corrompere i carabinieri: "Vi do 400 euro se andate via"

La fuga è durata quattro chilometri. Viaggiava senza patente, assicurazione e revisione con la compagna e i figli minori a bordo. Ha tentato di corrompere i carabinieri di San Severo

Ha eluso l'alt dei carabinieri e si è data alla fuga. Attimi di paura nel tardo pomeriggio di lunedì 5 aprile, giorno di pasquetta, sulla Statale 16 quando il conducente di un'auto ha dato vita ad un rocambolesco e pericoloso inseguimento con sorpassi che hanno rischiato di mettere in pericoloso non solo la sua, ma anche l'incolumità degli altri automobilisti e dei militari della sezione radiomobile della compagnia di San Severo.

La fuga è durata quattro chilometri e si è interrotta soltanto per via del traffico, intenso in quel momento. 

Alla guida dell'auto, sprovvista di revisione e copertura assicurativa, c'era un uomo di nazionalità romena che non aveva mai conseguito la patente di guida. Viaggiava con la compagna e figli minorenni.

Mentre i militari procedevano all’elevazione di diverse sanzioni per violazioni al codice della strada e al sequestro del veicolo, l'uomo offriva loro la somma di euro 300 affinché omettessero gli atti di loro competenza. Dinanzi al fermo rifiuto dei militari, anziché desistere, incrementava l'offerta di 400 euro.

A questo punto i carabinieri invitavano il soggetto a salire in auto. Tradotto nei loro uffici lo dichiaravano in stato di arresto per i reati di istigazione alla corruzione e resistenza a pubblico ufficiale. A seguito dell’udienza di convalida dinanzi al giudice del tribunale di Foggia veniva sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Rignano Garganico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento