Cronaca Manfredonia / SS89

Inseguimento sulla SS89: due aggressori arrestati per lesioni

Hanno malmenato un connazionale a Manfredonia e sequestrato una ragazza minorenne. Intercettati sulla strada statale, la loro fuga è terminata a Foggia

Sono stati arrestati lunedì sera con l’accusa di lesioni in concorso. Uno dei due romeni dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.  Durante un normale pattugliamento i militari del 112 di Manfredonia hanno notato un uomo sanguinante in volto chiedere aiuto (è stato violentemente colpito con una testata al volto). I due aggressori hanno poi costretto una ragazza minorenne a salire in auto con loro (ritrovata dopo l’arresto e consegnata ai familiari).

Quattro pattuglie dell’arma dei Carabinieri hanno setacciato la città e le zone limitrofe di Zapponeta e Manfredonia. La vettura a bordo della quale i due erano scappati, una Fiat Marea, è stata intercettata lungo la SS89 all’altezza di Amendola. I due romeni hanno eluso l’alt intimato dei Cc e un militare ha rischiato persino di essere investito.

L’inseguimento è durato una decina di minuti. Quando la macchina ha accostato, uno dei due malviventi ha opposto resistenza mentre il complice è stato fermato successivamente nei pressi della vicina stazione ferroviaria.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento sulla SS89: due aggressori arrestati per lesioni

FoggiaToday è in caricamento