Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | C'è un motoscafo carico di droga, scatta l'inseguimento in mare: le immagini

Due trafficanti albanesi sono stati intercettati a 50 miglia da Vieste, scortati al porto di Manfredonia e arrestati dalla Guardia di Finanza di Bari

 

Nel pomeriggio di venerdì scorso, unità aeronavali del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari in coordinamento con il Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto che svolge funzioni di Centro di Coordinamento Locale Frontex per l’operazione “Triton’, localizzavano un natante visibilmente carico di involucri solitamente utilizzati per il confezionamento di sostanza stupefacente, che navigava verso le coste italiane.

Motoscafo carico di droga, scatta l'inseguimento in mare

Il mezzo dei trafficanti veniva raggiunto dalle unità navali del Corpo, al largo del Gargano. Gli occupanti del natante, sorpresi dai finanzieri, cercavano di darsi alla fuga verso il largo e, nel vano tentativo di acquisire maggiore velocità e sfuggire alla cattura, si liberavano del carico lanciandolo in mare. Ne scaturiva un inseguimento, condotto dalle vedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, che si concludeva, con l’abbordaggio del natante, a una cinquantina di miglia al largo di Vieste.

L'arresto dei due trafficanti e la marijuana recuperata

A bordo erano presenti due soggetti. Nel frattempo venivano allertate le pattuglie dei reparti territoriali della Guardia di Finanza di Foggia. Il mezzo utilizzato per l’illecito traffico, uno scafo in vetroresina, lungo 9 metri e con tre potenti motori fuoribordo, veniva scortato al porto di Manfredonia e sequestrato.

Gli scafisti, B.B. 42 anni e J.H. di 31 anni, entrambi di Valona in Albania, venivano arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione della locale Autorità Giudiziaria. La marijuana recuperata e sequestrata dai finanzieri dal mare, era confezionata in 110 colli di varie dimensioni del peso complessivo di 2.261,50 kg. Un ingente quantitativo di droga che la Guardia di Finanza sottrae al mercato illegale ed al consumo, che avrebbe fruttato al dettaglio oltre 20 milioni di euro all’organizzazione criminale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento