Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Commissione di accesso antimafia al Comune di Foggia, Landella: "È una bella notizia"

Il sindaco offre la sua piena collaborazione per contribuire alle verifiche ispettive su possibili infiltrazioni nell'ente. "Aiuteranno a diradare le ombre che strumentalmente s’insiste con l’insinuare attraverso vicende giudiziarie che, com’è del tutto evidente, non sono assolutamente riconducibili all’Amministrazione comunale"

"L’insediamento della Commissione di accesso agli atti del Comune di Foggia da parte di sua eccellenza il prefetto Raffaele Grassi è una bella notizia per la nostra città". Sono parole del sindaco Franco Landella che commenta così la decisione di applicare l'articolo 143 comma 2 del Testo unico degli enti locali (decreto legislativo 267/2000) e disporre verifiche ispettive su possibili infiltrazioni nell'ente. 

"La trasparenza e la legalità sono i capisaldi dell’amministrazione municipale che mi onoro di guidare e il vaglio della Prefettura giunge prezioso a verificarne il rispetto nell’espletamento degli atti prodotti dal Comune", spiega motivando le sue esternazioni, per certi versi spiazzanti quando in ballo c'è il rischio di commissariamento dell'ente.

Confida che l'operato della Commissione di accesso antimafia possa aiutare a "diradare le ombre che strumentalmente s’insiste con l’insinuare attraverso vicende giudiziarie che, com’è del tutto evidente, non sono assolutamente riconducibili all’Amministrazione comunale, né, per eventuali responsabilità dei singoli, possono e debbono creare pregiudizi all’operato della stessa e all’immagine della città intera".

Motivi per cui la Commissione prefettizia, fa sapere, potrà contare sulla sua piena collaborazione e "sulla disponibilità a ripercorrere le numerose iniziative promosse in favore della legalità da questa e dalla precedente Amministrazione comunale: dagli ingenti investimenti in materia di videosorveglianza, alla primogenitura della costituzione di parte civile dell’Ente comunale nei processi di mafia, alle iniziative scolastiche sul bullismo e cyberbullismo, al report sui lavori pubblici assegnati con somma urgenza e senza copertura finanziaria delle precedenti amministrazioni, che abbiamo elaborato e consegnato alla Procura della Repubblica di Foggia. Lavori con affidamenti diretti poco chiari, assieme a numerosi varianti urbanistiche con procedure anomale, che hanno compromesso notevolmente le casse comunali che con fatica abbiamo risanato con risultati lusinghieri, come certificato dalla sezione regionale della Corte dei Conti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissione di accesso antimafia al Comune di Foggia, Landella: "È una bella notizia"

FoggiaToday è in caricamento