Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Fumo nero dai campi di pomodoro: “A rischio la salubrità della nostra aria”

Il comitato del verde urbano lancia l’allarme fumi “dovuti alla bruciatura dei contenitori di polistirolo delle piantine di pomodoro”

Il comitato per le salvaguardia degli alberi e del verde urbano lancia l’allarme fumi. “Già da qualche giorno, nelle campagne foggiane, si osservano fumi neri salire in cielo. E' facile intuire che questi siano dovuti alla bruciatura dei contenitori di polistirolo delle piantine di pomodoro”

Spiega il comitato: “Si tratta di una pratica che provoca inquinamento dell'aria e del suolo, che rischia di protrarsi sino a ottobre, quando a bruciare saranno i residui della coltivazione del pomodoro, misti ai tubicini di plastica utilizzati per l'irrigazione”.

Siccome la coltura del pomodoro da industria rischia di metter a repentaglio la qualità dell'aria e la salute degli abitanti tutti della Daunia, il comitato sollecita il Corpo Forestale, e tutti gli altri enti competenti, “a vigilare su questa condotta intollerabile, adottata da pochi dissennati agricoltori a danno della categoria e dell'intera collettività”.

Il comitato invita inoltre i cittadini che vedano fumo nero provenire dai campi, a segnalarlo tempestivamente ai Vigili del Fuoco ed alla Forestale per favorire l'immediato spegnimento dei fuochi e la ricerca dei responsabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fumo nero dai campi di pomodoro: “A rischio la salubrità della nostra aria”

FoggiaToday è in caricamento