Tragedia in palestra: ingegnere foggiano stroncato da un arresto cardio-circolatorio

Antonio Folcando era originario di Foggia ma viveva a Triggiano. L’uomo si è improvvisamente accasciato al suolo mentre faceva spinning

Foto d'archivio

Aveva 46 anni, era un ingegnere originario di Foggia e viveva da anni a Triggiano. Sposato e con una bambina, come riporta BariToday, Antonio Folcando di 46 anni, è deceduto lunedì sera in una palestra per un arresto cardio-circolatorio. L’uomo si è improvvisamente accasciato al suolo mentre faceva spinning.

A nulla, purtroppo, sono valsi i soccorsi prestati dal personale della struttura prima con l’ausilio di un defibrillatore e dai sanitari del 118 giunti subito dopo a bordo di un’ambulanza. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, l’uomo è deceduto per cause naturali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento