Infortuni sul lavoro, Minischetti (Fenealuil): "Preoccupati da crescita"

E’ quanto si legge nella Nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione congiuntamente elaborata da Inail-Ministero del Lavoro, Istat, Inps.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"L'aumento degli infortuni sul lavoro è un dato che denuncia quanto siamo ancora lontani da una piena applicazione delle norme di legge". A dichiararlo è Severino Minischetti, componente della segreteria territoriale della FenealUil Foggia. Gli infortuni sul lavoro accaduti e denunciati all’Inail nel primo trimestre del 2017 sono stati 134 mila (di cui 112 mila in occasione di lavoro e 22 mila in itinere), in aumento del 5,9% (+7.430 denunce) rispetto al primo trimestre del 2016 (Tavola 1). Nello stesso periodo le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale sono state 190 contro le 169 dell’analogo trimestre dell’anno precedente (+12,4%).

E’ quanto si legge nella Nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione congiuntamente elaborata da Inail-Ministero del Lavoro, Istat, Inps. "Si parla molto di prevenzione, ma in realtà si fa ancora troppo poco, come dimostrano i dati sugli infortuni e gli incidenti mortali relativi al primo trimestre 2017. È indispensabile che tutti gli attori della prevenzione collaborino in maniera proficua per una corretta applicazione delle norme sulla salute e sicurezza sul lavoro. In tal senso, a questo tema dedicheremo il prossimo Consiglio generale territoriale della Fenealuil Foggia", conclude Minischetti.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento