Omicidio Anastasio, si scava nel passato del 33enne: nella notte stub e perquisizioni

I militari stanno seguendo tutte le piste possibili, tranne una: quella di una possibile vendetta - ipotesi improbabile - per l'omicidio di Stella Costa, 12enne uccisa 15 anni fa da una pallottola vagante esplosa da Anastasio

Il luogo dell'omicidio - FOTO D'AGOSTINO

Verrà conferito in mattinata l’incarico per effettuare l’esame autoptico sul corpo di Giuseppe Anastasio, il 33enne di San Severo freddato con due colpi di pistola in via Taranto, nella notte tra sabato e domenica scorsi.

Un omicidio avvenuto in strada, a due passi dall’abitazione dell’uomo, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine e con precedenti per omicidio e spaccio di droga. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri della Compagnia di San Severo e del Nucleo Investigativo di Foggia che durante la notte hanno eseguito un paio di stub (l’esame che rivela la presenza di polvere da sparo su pelle e indumenti) e perquisizioni; i militari hanno anche ascoltato parenti e amici della vittima per ricostruirne gli ultimi istanti di vita.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo è stato ucciso intorno alle 4, mentre rientrava a casa, a piedi. Alla vista dei sicari, Anastasio ha tentato di fuggire, ma è stato raggiunto da due colpi di pistola calibro 7.65, che lo hanno colpito alla testa e all'addome: è morto sul colpo. I militari stanno seguendo tutte le piste possibili sulla morte dell’uomo, tranne una: quella di una possibile vendetta - ipotesi improbabile - per l’omicidio di Stella Costa, 12enne uccisa 15 anni fa da una pallottola vagante esplosa proprio da Anastasio, che fu condannato per il fatto.

L'OMICIDIO DI STELLA COSTA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i giudici, Anastasio - all’epoca giovanissimo - fu protagonista di una sparatoria con un altro individuo, ma un proiettile vagante prese in pieno Stella Costa, uccidendola mentre era in strada con sua madre. 'U iatton, soprannome di Anastasio, nell'agosto del 2014 fu arrestato a bordo piscina in un camping di Foce Varano. Si era reso irreperibile per via di una condanna per i reati di detenzione di spaccio di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento