Cronaca Centro - Piazza Giordano / Via Ferrante Aporti

Al via le indagini della Procura: sette indagati per il crollo di via Aporti

Nel crollo di via Ferrante Aporti morì l'operaio 54enne Rosario Buonpensiero. L'avv. Michele Vaira: "I familiari mi hanno conferito ampio mandato per contribuire alla ricerca della verità su quanto accaduto"

“La famiglia Buonpensiero è stretta nel dolore per la morte del proprio congiunto e non intende rilasciare dichiarazioni. Il loro unico pensiero è di poter celebrare quanto prima le esequie per il povero Rosario. Per questo motivo, i familiari mi hanno conferito ampio mandato per contribuire alla ricerca della verità su quanto accaduto. Ho dato incarico a un consulente di parte di partecipare agli accertamenti tecnici sul cantiere”. E’ quanto dichiarato dall’avvocato Michele Vaira, sul crollo di via Ferrante Aporti che ha provocato la morte dell’operaio 54enne, Rosario Buonpensiero.

Sette le persone indagate, domiciliate o residenti a Foggia, a vario titolo coinvolte o responsabili dell'accaduto. Tra gli indagati per omicidio colposo ci sono padre e figlio della ditta di costruzioni incaricata dei lavori, un ingegnere, un progettista e i due proprietari dell'immobile. Tra gli indagati, per violazioni di norme edilizie anche un operaio.

Toccherà invece alla dott. Sara Vita, consulente tecnico dell’Istituto di Medicina Legale dell’Università degli studi di Foggia, effettuare l’esame autoptico sul corpo della vittima. Incarico che le verrà conferito domani mattina dal sostituto procuratore, la dott.ssa Laura Guidotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via le indagini della Procura: sette indagati per il crollo di via Aporti

FoggiaToday è in caricamento