rotate-mobile
Incidenti stradali

Sangue sulle strade: due vittime nel giorno di Pasqua, nove vite spezzate dall'inizio dell'anno

Michelangelo e Michele, di 27 e 45 anni, sono le ultime due giovani vite spezzate sull'asfalto, che si aggiungono alla già lunga lista di vittime della strada - ben nove - di questo 2023, nel Foggiano

Pasqua di sangue, sulle strade del Foggiano, dove due persone hanno perso la vita in altrettanti incidenti stradali. Altre due vite spezzate che si aggiungono alla già lunga lista di vittime della strada - ben nove - di questo 2023.

Si tratta del 27enne Michelangelo Gaudelli, di Lesina, deceduto nel pomeriggio di ieri, nello schianto tra due auto, lungo la SP 37, che collega Lesina a Poggio Imperiale. Il giovane viaggiava sul lato passeggero di una Fiat Bravo che, per cause ancora in corso di accertamento, si è scontrata con l'Opel Mokka che la precedeva.

Ma non si tratta dell'unica tragedia che ha funestato la festività pasquale: più o meno in contemporanea, lungo la Provinciale 29, in agro di San Severo, ha perso la vita Michele Nesta, militare dell'esercito di 45 anni. L'uomo era in sella alla sua moto quando avrebbe perso il controllo del mezzo, uscendo fuori strada: per lui non c'è stato nulla da fare, è morto sul colpo.

Poco prima, il 27 marzo, stessa sorte era toccata ad Antonio Di Iorio, 41enne di Celenza Valfortore, deceduto in un terribile incidente stradale avvenuto lungo la Statale 645, tra Toro e Campodipietra, nel territorio molisano.  Appena 24 ore prima, a Foggia, lungo la direttrice di via Napoli, è morto il 36enne Alessio Contini, deceduto in ospedale dopo che il veicolo sul quale viaggiava si è ribaltato più volte su sé stesso a seguito dell'impatto con un mezzo di soccorso dei vigili del fuoco.

Aveva solo 25 anni, invece, il lucerino Antonio Di Sabato, morto il 6 marzoscorso, in un terribile incidente stradale avvenuto in autostrada. Il mezzo sul quale viaggiava è entrato in collisione con un pullman e per lui non c'è stato nulla da fare. Prima ancora, il 4 marzo, una donna è deceduta lungo la statale 89, Foggia - Manfredonia, all'esito di un incidente autonomo: ferito il conducente del veicolo, nulla da fare per la donna, seduta al lato passeggero. 

Il 13 febbraio, sulla Statale 16, Foggia - San Severo, invece, è deceduto Giuseppe Guerra, di Manfredonia, la vittima del tragico incidente stradale avvenuto all'altezza dello svincolo per Borgo La Rocca. L'uomo, che avrebbe compiuto 63 anni a maggio, è morto sul colpo, all'interno della sua utilitaria Fiat, dopo un violento tamponamento con un altro mezzo.

Altre due vittime, infine, sono state registrate a gennaio: si tratta di Aziz El Fekkak, di 43 anni, deceduto nel pomeriggio del 14 gennaio, nell'incidente stradale avvenuto sulla Provinciale 83, in agro di Stornara. El Fekkak, di origine marocchina, viaggiava a bordo di una Ford Galaxy che, per cause ancora in corso di accertamento, si è scontrata con una Mercedes Classe C, sulla quale viaggiava un 34enne del posto, rimasto ferito. Prima di lui, stessa sorte toccò alla 39enne molisana Mariangela Iorio, morta in seguito ad un incidente stradale avvenuto sulla Statale 16, a pochi chilometri da Marina di Lesina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangue sulle strade: due vittime nel giorno di Pasqua, nove vite spezzate dall'inizio dell'anno

FoggiaToday è in caricamento