Incidenti stradali, una mattanza: il 2019 in Capitanata inizia con 5 vittime in appena due settimane

L'anno inizia nel peggiore dei modi, tra lacrime e sangue. Lo scorso anno, invece, furono circa una sessantina le vittime della strada: uno stillicidio di lutti, con tratti in comune derivanti da fattori esterni e variabili fatali 

Cinque vittime della strada in appena due settimane: è il drammatico bilancio di questo inizio d'anno, che in poco più di 10 giorni ha registrato tre incidenti stradali, che hanno portato via 5 vite. L'ultimo, in ordine di tempo, è stato registrato la scorsa notte, in via dei Mandorli a Cerignola: giovanissime le due vittime, si tratta di Agostino Antonacci e Aurora Traversi, due ragazzi che avrebbero compiuto 18 e 16 anni quest'anno, mentre una 14enne è ferita in gravi condizioni. 

Solo qualche giorno prima, un altro grave incidente aveva causato altre due vittime. Stiamo parlando dell'impatto avvenuto alle porte di Foggia, lungo la Statale 16 Foggia - San Severo: nell'impatto tra tre autovetture hanno perso la vita Salvatore Protano, 50enne di Foggia, dipendente della Barilla e Maria Triggiani, dottoressa 59enne della Guardia medica di Deliceto. Ancora, il 2 gennaio, altro incidente mortale lungo la Provinciale 30 che collega Torremaggiore a San Severo. All'esito di un violento tamponamento tra due autovetture, ha perso la vita Nicola Maiorano, 42enne, di Torremaggiore.

Incidenti stradali: in Capitanata si muore più che in ogni altra parte della Puglia

Lo scorso anno, furono circa una sessantina le vittime della strada registrate nella provincia di Foggia, un lento stillicidio di lutti, derivanti da varie cause ma con alcuni tratti in comune derivanti da fattori esterni (le condizioni non ottimali delle strade di Capitanata, condizioni meteorologiche avverse, mancanza di sicurezza su alcune arterie, scarsa visibilità) e variabili fatali (l'alta velocità, manovre spesso azzardate, malori al volante, uso del telefono alla guida, mancanza di cinture o caschi di sicurezza).

Nel 2018, infatti, la cronaca raccontò la lunga sequenza di vittime, tra cui tantissimi giovani e anche due bambini (una bambina di quattro anni, morta alle porte di Foggia, insieme al padre e una neonata di pochi mesi vittima di un incidente sul Gargano). Il mese nero per gli incidenti stradali, però, fu agosto, con 22 vittime (successivamente diventate 23) in sei terribili incidenti. I numeri continuano ad essere quelli di un'emergenza, come fu per l'anno ancora precedente. 

Nel 2017, infatti, in provincia di Foggia, si sono verificati 1309 incidenti, che hanno causato 76 morti e 2367 feriti. Dalla mappatura delle strade, sono risultate più incidentate la Statale 16 (con 64 incidenti, 9 decessi e 147 feriti nel 2017), la Statale 89 (con 37 incidenti, 8 morti e 75 feriti) e la Statale 673 (tangenziale di Foggia, con 27 incidenti, 5 morti e 47 feriti). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Blitz antidroga nell'alto Tavoliere: una dozzina di arresti e perquisizioni nell'operazione 'Jolly'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento