Incidenti stradali Arpinova / Via Manfredonia

Anziano alla guida imbocca via contromano, 40enne muore per evitare scontro

Vito Valenzano è stato arrestato per omissione di soccorso e per l'omicidio colposo di Marco Andrea Massimo Armillotta, dipendente Peugeot morto all'incrocio tra via Manfredonia e via delle Casermette

E’ stato identificato l’autista che ieri sera, in via Manfredonia, ha provocato l’incidente stradale che ha causato la morte di Marco Andrea Massimo Armillotta, 40enne foggiano impiegato presso la concessionaria Peugeot di Foggia. Si tratta di Vito Valenzano, pensionato 80enne del capoluogo dauno, al quale i carabinieri del comando provinciale gli hanno contestato i reati di omissione di soccorso e omicidio colposo.

I carabinieri del Nucleo Radiomobile erano intervenuti sul posto, poco dopo le 20, all’altezza dell’incrocio con via delle Casermette per via di un incidente stradale che ha visto coinvolta una Peugeot 206 finita ai lati della strada dopo aver urtato violentemente contro un palo dell’illuminazione. All’arrivo dei militari e dei medici del 118 purtroppo per il conducente non c’era più nulla da fare.

Fondamentale ai fini della ricostruzione della dinamica dell’incidente le dichiarazioni di un testimone oculare che dal balcone della sua abitazione ha sentito una brusca frenata ed un violento impatto provenire dall’incrocio. Nella circostanza, h visto allontanarsi dal luogo una Opel Corsa di colore blu.

Durante le operazioni di rimozione del veicolo incidentato, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco di Foggia, è stata rinvenuta incastrata sotto il paraurti anteriore della macchina incidentata la targa anteriore della Opel, dalla quale si è risaliti al conducente.

I militari dell’Arma si sono recati presso l’abitazione dell’anziano conducente per effettuare i relativi accertamenti sulla targa che non risultava denunciata per smarrimento o furto. Per entrarvi è stato necessario l’intervento della figlia in quanto l’uomo stava dormendo.

Interrogato sull’accaduto, Valenzano ha accompagnato gli investigatori nel box sotto casa dove i carabinieri hanno effettivamente accertato che l’Opel Corsa, di colore blu, era sprovvista della targa anteriore.

Condotto in caserma, l’80enne ammetteva di essere transitato in via Manfredonia e di aver tentato di imboccare contromano via della Casermette. Nel compiere la manovra vietata si era reso conto che alla sua destra sopraggiungeva un’autovettura, ma che, nonostante la brusca frenata, non era riuscito ad evitare l’impatto. L’uomo ha raccontato anche di aver proseguito verso casa e di non essersi reso conto che l’altra autovettura era andata ad urtare contro il palo.

In effetti, l’Armillotta, nel tentativo di evitare l’impatto, avrebbe deviato a destra perdendo il controllo del veicolo, il quale, dopo aver colpito con violenza il marciapiede, ha terminato la corsa contro un grosso palo di sostegno delle insegne luminose.

Valenzano Vito, arrestato per omissione di soccorso ed omicidio colposo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia. Anche in questo caso le indagini sono dirette dal sostituto procuratore Dr.ssa Maria Giuseppina Gravina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano alla guida imbocca via contromano, 40enne muore per evitare scontro

FoggiaToday è in caricamento