"Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

Le testimonianze degli automobilisti che hanno assistito all'incidente stradale avvenuto ieri sulla SS693 in agro di Torre Mileto, dove un'auto ha invaso la corsia opposta e prima di finire la corsa contro un guard rail è finita contro ad altre due autovetture

Incidente ambulanza

Ieri pomeriggio sulla strada a scorrimento veloce del Gargano all'altezza di Torre Mileto si è sfiorata la tragedia, se è vero - così come raccontano alcuni lettori sulla pagina facebook del nostro quotidiano - che una signora alla guida di una macchina bianca avrebbe invaso la corsia opposta sfiorando l'impatto frontale con più autovetture e coinvolgendone due nel terribile sinistro che ha provocato il ferimento di quattro persone tra cui un bambino, trasportati in ospedale a bordo di tre ambulanze intervenute sul posto.

Alcuni automobilisti si sentono miracolati, altri ringraziano la prontezza di riflessi mostrata dai conducenti: "Io me la sono vista piombare addosso, avrei fatto un frontale da paura, non so come ho fatto ad evitarla". E ancora: "La macchina bianca ci stava investendo in pieno cinque minuti prima. Deliberatamente. Per pura fortuna mia moglie è riuscita ad evitarla, sbandando in modo impressionante. Salvandoci la vita".

La dinamica dell'incidente stradale viene confermata da più persone: "Io l'ho evitata, non so come, una paura immensa, stavo facendo un frontale con la macchina bianca, ho ancora i brividi". C'è chi oggi forse deve la vita alla prontezza di riflessi del guidatore: "Noi siamo ancora increduli, lo spavento è stato tanto ma siamo stati fortunati. Il nostro amico ha avuto la prontezza e la fermezza di evitarla."

Un altro lettore ricostruisce così i fatti: "Mi stavo dirigendo verso Torre Mileto, di colpo questa bravissima signora sfrecciava sulla mia corsia sfiorandomi lo specchietto e colpendo la seconda macchina dopo di me"

Spaventosi i segni del sinistro, una lunga frenata sull'asfalto e i pezzi delle auto distrutte: "Io sono passata, mi veniva da piangere vedere le macchine distrutte" il commento di una lettrice.

Non ci risultano vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento