Provoca incidente e scappa, non si ferma e non soccorre la donna ferita: uomo incastrato dalle telecamere

Gli agenti della polizia hanno stretto il cerchio sul conducente di un veicolo industriale bianco, condotto da un quarantenne di nazionalità rumena che, vistosi ‘smascherato’, ha ammesso il suo coinvolgimento nel sinistro avvenuto a Foggia sulla rampa d'accesso della A14

Dai filmati delle telecamere

Provoca incidente sulla rampa d'accesso per il casello A14 e scappa: autotrasportatore denunciato per fuga ed omissione di soccorso. Ad incastrarlo le immagini delle telecamere situate nei pressi dell'ingresso dell'autostrada e un "pezzo" del veicolo perso durante l'impatto.  

Dopo minuziose e complesse indagini tecniche di Polizia Giudiziaria, gli Agenti della Polizia di Stato, in servizio presso la Sottosezione Polizia Autostradale di Foggia, hanno individuato il responsabile di omissione di soccorso e di fuga a seguito di un incidente stradale, con lesioni, avvenuto lo scorso 15 aprile, lungo la Tangenziale di Foggia, all’altezza dello svincolo dell’A14, a Foggia.

Nella mattinata del 15 aprile, una pattuglia della Sottosezione Polizia Autostradale di Foggia, su segnalazione del Centro Operativo Polizia Stradale di Bari, veniva inviata al Casello Autostradale di Foggia per segnalato incidente stradale con feriti avvenuto sulla rampa di imbocco per l’autostrada, ubicata sulla circonvallazione di Foggia.

Giunti sul luogo esatto, l’equipaggio constatava la presenza di un’autovettura incidentata, una Nissan, e della relativa conducente che, discesa dal veicolo, riferiva di essere stata urtata frontalmente da un veicolo industriale, dileguatosi dopo l’impatto. L’unità operativa, quindi, procedeva ad applicare le previste procedure di ‘messa in sicurezza’ del luogo del sinistro, procedendo, quindi, ai rilievi tecnici ed all’acquisizione di tutti gli elementi utili al caso, con particolare riguardo alle immediate dichiarazioni rese dalla malcapitata e da due automobilisti che, sopraggiunti, si erano offerti a soccorrere l’infortunata.

La donna, poco dopo, veniva trasportata, a mezzo 118, presso gli Ospedali Riuniti di Foggia, dove veniva giudicata guaribile in 10 giorni. Nei pressi del sinistro, probabilmente persa dal veicolo in fuga a seguito dell’impatto, veniva rinvenuta una barra antintrusione di un semirimorchio industriale repertata dalla Polizia. Dopo minuziose indagini, l’Unità di Polizia Giudiziaria istituita in seno alla SottoSezione Polizia Autostradale di Foggia ha individuato il responsabile della condotta di omissione di soccorso e di fuga a seguito di un incidente stradale.

Nel merito, con gli elementi a disposizione desunti dai primi accertamenti operati dalla pattuglia, gli investigatori della Polizia Stradale di Foggia iniziavano un complesso lavoro di ricostruzione, partendo dall’analisi delle immagini registrate dalle telecamere che monìtorano il traffico veicolare nel tratto stradale/autostradale interessato, proseguendo con l’audizione di testimoni dell’accaduto e terminando con riscontri univoci al dato finale, individuavano il conducente del complesso veicolare, costituito da un trattore stradale e da un semirimorchio, di colore bianco, condotto da un quarantenne, di nazionalità rumena, autore dei fatti enarrati, il quale, vistosi ‘smascherato’, ammetteva il suo coinvolgimento nel sinistro.

L’uomo, quindi, è stato denunciato in stato di libertà, per i reati di fuga ed omissione di soccorso, nonché lesioni personali colpose, con conseguente applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente di guida ad opera dell’Autorità Amministrativa competente, nonché la decurtazione di 10 punti dal documento di guida.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento