Martedì, 23 Luglio 2024
INCIDENTE STRADALE / San Severo

Incidenti su incidenti all'incrocio 'San Matteo', urgono misure. Del Vecchio: "La vita prima di tutto"

Sabato scorso si è verificato l'ennesimo incidente stradale sulla Statale 272 che collega San Severo a San Marco in Lamis, intersezione con la Sp 27 per Apricena

Ha annunciato la richiesta di convocazione di un tavolo tecnico con Provincia, Anas, Regione Puglia e con i comuni di San Severo, San Marco in Lamis, Rignano Garganico e di Apricena, il consigliere comunale e provinciale in quota 'Con', Giosué Del Vecchio, dopo l'ultimo incidente stradale avvenuto avvento sabato scorso sulla Statale 272 all'incrocio di 'San Matteo' della strada provinciale 27, più comunemente noto come 'incrocio della morte'.

L'impatto tra due auto - una procedeva verso il Gargano e l'altra attraversava l'intersezione - ha comportato il ferimento di cinque persone e riacceso il dibattito sull'opportunità di prendere seri provvedimenti, se non si vuole assistere ad altri sinistri. "La vita prima di tutto" ha scritto sulla sua pagina Facebook Giosuè Del Vecchio.

Tuttavia, l'elemento incontrovertibile è che i veicoli provenienti da entrambi i lati della strada - nonostante la presenza degli appositi segnali - non rispetterebbero lo stop e quindi la precedenza. Nondimeno, sulla Statale 272 parecchie auto sfrecciano superando di molto il limite di velocità di 90 km/h consentito.

Tante le ipotesi avanzate per limitare il rischio incidenti: dai restringimenti di carreggiata a dissuasori di velocità, fino alla realizzazione di un rondò. C'è invece chi ritiene che sia necessario il taglio del verde nella proprietà che insiste nei pressi dell'incrocio", in quanto salendo verso il Gargano la visibilità sarebbe ridotta.

Circa un anno fa il consigliere regionale Napoleone Cera aveva scritto all’ex assessore regionale ai Trasporti, Anita Maurodinoia chiedendo la convocazione di un tavolo tecnico tra Regione, Anas e Provincia di Foggia. 

Da allora sono state ripulite le cunette, installate le bande rumorose e posiziati nuovi segnali stradali. Non ci sarebberoe le distanze sufficienti per la costruzione di una rotonda. Ad ogni buon conto il consigliere regionale chiederà al ministero delle Infrastrutture fondi per l'eventuale costruzione di un cavalcavia.

Su quel tratto, l'8 settembre 2022, aveva perso la vita Andrea Pileo, ragazzo 28enne di Foggia.  In quello stesso punto, il 3 maggio 2019, nello scontro tra un’auto e un furgone, aveva perso la vita un 61enne di Bisceglie.  Il 7 settembre 2020 morirono due coniugi nel giorno del loro anniversario di matrimonio (leggi qui). Si è sfiorata un’altra tragedia il 15 settembre 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti su incidenti all'incrocio 'San Matteo', urgono misure. Del Vecchio: "La vita prima di tutto"
FoggiaToday è in caricamento