Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

Il fatto è successo nel tardo pomeriggio, lungo la Statale 16, nel tratto di strada che collega Lesina a San Severo, al bivio per Marina di Lesina. La vittima si chiamava Filippo Cistone ed era di Torremaggior

Immagine di repertorio

E’ di un morto e di un ferito il bilancio dell’incidente stradale avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi, lungo la Statale 16, nel tratto di strada che collega Lesina a San Severo, all'altezza del bivio per Marina di Lesina.

Il fatto è successo poco dopo le 19, quando per cause ancora da accertare si è verificato un violento impatto frontale tra un furgoncino Fiat Doblò e una Lancia Y: nulla da fare per il conducente del Doblò (è morto sul colpo).

La vittima è Filippo Cistone, 66enne di Torremaggiore; ferito invece il conducente dell'utilitaria, un ragazzo di 24 anni, di San Severo, trasportato all'ospedale di San Giovanni Rotondo. Sul posto, insieme ai sanitari del 118, anche i vigili del fuoco per la bonifica e la messa in sicurezza dei luoghi, e gli agenti della polizia stradale del distaccamento di San Severo per i rilievo del caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggiornato alle ore 22.20

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Bollettino tragico: quattro morti in provincia di Foggia, solo oggi 120 positivi al Coronavirus in Puglia

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento