Sabato, 13 Luglio 2024
Incidenti stradali

L'annus horribilis dei motociclisti: la strage senza fine che in Capitanata ha disseminato lacrime e sangue

Quattordici motociclisti o conducenti alla guida di motori a due ruote hanno perso dal primo gennaio ad oggi sulle strade della provincia di Foggia

Giovanni Pirro, pasticciere e cake designer dell'azienda 'Gelati Noir', figlio dei titolari Michele e Rachele, è l'ultimo dei motociclisti che hanno perso la vita sulle strade della nostra provincia, nell'anno contrassegnato da tragedie ed eventi luttuosi, che hanno coinvolto perlopiù i giovani. Il ragazzo di San Marco in Lamis, ieri 17 settembre, ha perso il controllo della moto mentre percorreva la Statale 272 nel tratto che collega San Giovanni Rotondo a Monte Sant'Angelo. Inutili i soccorsi, è morto sul colpo.

Il primo settembre si era spenta l'esistenza di Angelo Carideo, cantante neomelodico 18enne di San Severo, che sempre in moto, ha trovato la morte nel centro abitato di San Severo (i dettagli).

Il 2 agosto Antonio Rinaldi, 57 anni di Foggia e sottufficiale della Marina Militare, è morto all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo per le gravi ferite riportate nel terribile incidente stradale avvenuto il 30 luglio sulla Statale 89 'Garganica', a ridosso dello svincolo per la città di San Pio. 

Il 21 luglio la cattiva sorte si era accanita contro Giorgio Principito, 18 anni di San Severo, morto in ospedale per le conseguenze di un incidente tra la sua moto e un'auto.

Un 39enne del Mali a bordo di un ciclomotore, è una delle quattro vittime del sinistro del 23 luglio sulla Sp 75 a Borgo Tressanti: è stato travolto da un'auto con a bordo una famiglia di connazionali.

Il 25 luglio Manfredonia si è svegliata con la notizia della dipartita di Vittorio Piccoli, il centauro coinvolto nel violento impatto del 6 luglio, in via della Transumanza, tra la sua moto e un'auto. 

Non ce l'ha fatta nemmeno il 31enne di Cerignola Domenico Larogna, anch'egli centauro, vittima di un incidente avvenuto il 23 luglio sulla litoranea Vieste-Mattinata.

Il 20 giugno ha smesso di battere il cuore di Giuseppe Frasca, il ragazzo coinvolto nel violento impatto del 17 dello stesso mese sulla Sp 81, nel tratto che collega Orta Nova a Carapelle. Lo scontro frontale tra la moto sulla quale viaggiava la vittima e una Fiat Punto, aveva provocato il ferimento di entrambi i conducenti.

Fino ad allora era morti già sei motociclisti dall'inizio dell'anno (chi sono le altre vittime) Tra i centauri foggiani deceduti c'è anche Vincenzo Fabrizio Bufano, il 40enne di Foggia dipendente di Mediaworld, morto il 25 luglio a Ferrara. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annus horribilis dei motociclisti: la strage senza fine che in Capitanata ha disseminato lacrime e sangue
FoggiaToday è in caricamento