Incidenti stradali, un anno fa la morte di Antonio La Grasta. Lo sconforto dei parenti: “La legge non ci tutela”

Il dolore dei familiari: "Sia vittime che familiari non sono tutelati dalla legge che offre mille cavilli affinché questi assassini possano cavarsela"

Antonio La Grasta

È trascorso un anno, da quel drammatico 13 giugno 2016. Un anno dal tragico incidente stradale, che provocò la morte del 58enne Antonio La Grasta, sulla statale 17 che collega Foggia a Lucera.

Una vicenda che si è conclusa con un patteggiamento: la settimana scorsa, infatti, l’uomo che conduceva l’auto che ha tamponato la Ford Mondeo guidata da La Grasta è stato condannato a una pena di 12 mesi (sospesa) e ha subito la sospensione della patente per 16 mesi.

Una sentenza che ha provocato l’ulteriore sconforto della famiglia della vittima, che ha deciso di affidare a una breve nota la propria rabbia e sofferenza. "Non si può descrivere – scrive la famiglia di La Grasta - il dolore che si prova nel perdere una persona cara, un marito, un padre".

"Una vita spezzata, tanti progetti infranti, tutto finisce in un secondo e neanche il tempo di un ultimo saluto. Oggigiorno gli incidenti stradali sono sempre più numerosi e a causa di disparate ragioni, abuso di alcool, droghe, alta velocità e stile di guida distratto".

"Sia vittime che familiari non sono tutelati dalla legge che offre mille cavilli affinché questi assassini possano cavarsela, proprio come successo ad Antonio, ucciso quel maledetto 13 giugno 2016 e poi una seconda volta quando in un’aula di tribunale si è accordato all’assassino un patteggiamento, calpestando ogni diritto di Antonio".

"Non si può continuare la propria vita non pensando al male provocato, non una parola di scuse e neanche un atteggiamento che facesse intravedere un pentimento. Ci domandiamo tutti i giorni - concludono - come si faccia ad affrontare la vita sapendo di aver privato un altro essere umano della propria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento