Si svegliano dal coma il papà e il fratello di Denise, la bimba morta nell'incidente di Pasquetta

I due viaggiavano a bordo dell'auto nella quale, a seguito di un violento incidente stradale, morì sul colpo la bimba termolese di 6 anni. Le loro condizioni, inizialmente considerate disperate, sono in netto miglioramento

L'incidente stradale, foto di R. D'Agostino

Sono in netto miglioramento le condizioni di salute di Riccardo Stoduto e del piccolo Alberto, rispettivamente padre e fratello di Denise Stoduto, la bimba di 6 anni deceduta nel terribile incidente stradale avvenuto il giorno di Pasquetta, sulla Strada a scorrimento veloce per il Gargano, in agro di San Nicandro.

Mentre la piccola morì sul colpo, le condizioni di padre e figlio apparvero subito disperate: furono trasportati tramite elisoccorso all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e la loro prognosi rimasero a lungo riservate. A circa 10 giorni dalla tragedia, però, la situazione è nettamente migliorata: entrambi risvegliati dal coma indotto (una procedura di protezione cerebrale), rispondono agli stimoli e non mostrerebbero segni di deficit cognitivi.

I due sono sotto stretta osservazione dei medici che ancora non sciolgono ufficialmente la prognosi. Restano ovviamente i danni provocati a livello ortopedico e causati dall’incidente stradale, di cui si faranno carico i medici dell’ospedale di San Pio. Sull’accaduto è stata aperta una inchiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Coronavirus: 75 casi in provincia di Foggia, in Puglia sono 301 e tre morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento