rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Incidenti stradali

Foggia piange Nando, il papà dal sorriso contagioso morto in un incidente a 39 anni: "Non voglio crederci"

40 anni il mese prossimo, lascia una moglie e tre figli. Ferdinando Palladino è morto questa mattina in seguito ad un incidente stradale sulla Statale 693 in agro di Carpino. I messaggi di cordoglio di amici, conoscenti e parenti

La dinamica è stata terribile. Ferdinando Palladino, per gli amici Nando, questa mattina è volato in cielo a soli 39 anni, lasciando un vuoto incolmabile tra conoscenti, amici e soprattutto parenti. Era sposato, aveva tre figli e fra un mese avrebbe compiuto 40 anni.

Questa mattina, mentre percorreva la Statale 693 denominata ‘Dei laghi di Lesina e Varano’, in agro di Carpino, poco prima di entrare in una galleria, alla guida di un autoarticolato ha travolto il guardrail e la recinzione a protezione di una delle due carreggiate, in direzione Nord, ed è precipitato giù dal ponte. Un volo di alcuni metri e un impatto violentissimo non gli hanno lasciato scampo.

Decine e decine i messaggi comparsi sui social, a partire dal post di cordoglio di Gianluca: “Non ci sono parole! Non ci credo! Ricorderò per sempre il tuo sorriso quando venivi in pizzeria. Riposa in pace, la vita è così strana, ti lascia senza parole nell’impotenza assoluta”

Il club Juventus di Rodi Garganico, di cui la vittima era stato socio, lo ricorda con grande affetto: “Sei stato parte del nostro club, per tanti anni, abbiamo avuto il piacere di vivere la nostra passione bianconera in numerose trasferte, insieme con te e con tuo figlio, padre squisito, ragazzo educato e a modo, amava tanto i suoi figli, erano la sua forza vitale, come amava dire sempre”.

Anche la Pro Loco di Carpino non ha mancato di porgere le condoglianze a la vicinanza alla famiglia di Ferdinando: “La morte di un ragazzo lascia inebetiti, increduli. Il primo pensiero è per lui, per l’interruzione del suo progetto di vita, poi per i suoi genitori, per lo sforzo che dovranno fare per sopravvivere, poi per i suoi bimbi, la moglie e i parenti tutti. La morte di Ferdinando colpisce anche la nostra comunità. Una vita che si spegne troppo presto toglie un po’ di futuro e di fiducia a tutti”.

Così Stefano: “Ciao Nando è stato un piacere fare la tua conoscenza, mancherai a tutti, tiferemo ed esulteremo anche per te, fino alla fine, riposa in pace”. Anna: “Ancora non riesco a crederci, non poteva succedere proprio a te, ricorderò le nostre videochiamate e le nostre risate. Alessandro: “Ciao Nando non riesco ancora a metabolizzare che non ci sarai più, non voglio crederci, mi mancherà ridere e scherzare ogni volta che venivi al negozio, eri un amicone. Ti porterò sempre con me persona più unica che rara”. Rosario: “Ciao Nando. Ti ricorderò sempre per il tuo sorriso e per la tua simpatia, per i tuoi tanti palloni recuperati a centrocampo, per il bravo ragazzo che sei, per sempre!”. Antonio: “Ciao Nando, non ci credo e forse non riuscirò mai a farmene una ragione. Ciao amico mio. Ti voglio bene”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia piange Nando, il papà dal sorriso contagioso morto in un incidente a 39 anni: "Non voglio crederci"

FoggiaToday è in caricamento