Incidente Manfredonia: cordoglio del sindaco per la scomparsa di Paolo Balzamo

"Il ricordo delle persone che ci sono state care vivrà per sempre nei nostri cuori. Più forte di qualsiasi abbraccio, più importante di qualsiasi parola”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Sono profondamente affranto nell'aver appreso dell'improvvisa scomparsa di Paolo, figlio dell'ex presidente della S.S. Manfredonia Calcio Lino Balzamo, in seguito ad un grave incidente automobilistico".

"Ho faticato nel credere a quanto mi era stato riferito - aggiunge il Sindaco, Angelo Riccardi - ed ancora adesso continuo a compiere fatica nel tentativo di comprendere un così nefasto evento. E' vero che dinanzi alla morte non ci sono parole o pensieri che possano portare conforto, ma quando arriva all'improvviso e colpisce qualcuno che conosciamo nulla appare adeguato e consono per esprimere appieno il profondo dolore, lo sbigottimento, il senso di impotenza".

"Paolo, nella mia mente e nella mia memoria, ha spesso incarnato il prototipo del figlio a cui ogni padre aspira. Un ragazzo leale e sempre disponibile nei confronti di chiunque ed in qualunque situazione, un giovane vitale che non ha mai lesinato entusiasmo in ogni cosa che faceva, una persona dai modi garbati e cortesi che non lasciano indifferenti i propri interlocutori".

"Quando avvengono episodi così drammatici si rischia di cadere nel tranello della retorica - afferma ancora Riccardi - ma nessuno venga tratto in inganno da un simile pensiero. Non è retorica considerare Paolo per ciò che ha sempre dato a quanti gli stavano attorno, né può essere considerata retorica la consapevolezza di aver perso così tragicamente una giovane vita".

"Nella terribile solitudine del dolore che stanno provando i suoi cari esprimo profondo cordoglio - conclude il Sindaco Riccardi - e mi stringo, a titolo personale, dell'Amministrazione Comunale e della Città di Manfredonia, in un sentito abbraccio al papà Lino ed alla mamma Gina, alla moglie Valentina, ai fratelli, alla sorella ed alla famiglia tutta. Quando una persona ci lascia, quando non è più con noi e non possiamo più toccarla o ascoltare la sua voce sembra scomparsa per sempre, ma un affetto sincero non morirà mai. Il ricordo delle persone che ci sono state care vivrà per sempre nei nostri cuori. Più forte di qualsiasi abbraccio, più importante di qualsiasi parola".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento