Incidente stradale Foggia-Candela: sale a tre il numero delle vittime

Intorno alle 13 di ieri è deceduto il 30enne Piero Di Palma di Rionero in Vulture. L'unico superstite è Luigi Bartimmo, padre di Angelo. Hanno perso la vita anche Angelo Bartimmo e Michele Cannone

Non ce l’ha fatta Piero Di Palma, il 30enne di Rionero in Vulture morto in seguito alle ferite riportate nell’incidente stradale avvenuto la scorsa notte sulla Foggia-Candela, quando due auto si sono scontrate frontalmente sulla SS 665 Bradanica per una probabile manovra contromano di uno dei due automobilisti. La sue condizioni erano apparse subito gravi.

Nel tragico impatto frontale erano deceduti il conducente della Fiat 500 Michele Cannone e il coetaneo e conducente dell’Audi A4, Angelo Bartimmo di Rionero in Vulture. L’unico superstite è ricoverato agli Ospedali Riuniti del capoluogo dauno. Si tratta del padre di Angelo, Luigi Bartimmo di anni 70.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento