Domenica, 14 Luglio 2024
Incidenti stradali

Prima l'incidente alle porte di Foggia, poi l'arresto: doveva espiare una pena per rapina aggravata

Agli agenti della PolStrada, giunti sul posto per i rilievi del caso, non è sfuggito che sul capo di uno dei due coinvolti pendeva un ordine di carcerazione per 4 anni e 6 mesi di reclusione per il reato di rapina aggravata

Un incidente stradale "consegna" alla polizia un cittadino macedono sul cui capo pendeva un ordine di carcerazione. E' accaduto la sera del 30 ottobre scorso, quando gli agenti della PolStrada di San Severo sono intervenuti alle porte di Foggia, lungo la Statale 673, a seguito di un incidente stradale. Nella collisione erano coinvolte due autovetture, con soli danni a cose.

Dopo i rilievi tecnici, i poliziotti si sono resi conti che a carico dell’autista, nonché proprietario di uno dei due veicoli coinvolti nella collisione, vi era un ordine di esecuzione di carcerazione emesso dalla Procura di Pesaro il 12 ottobre. Si tratta di un cittadino macedone, Dzubrijel Isenovski, di 39 anni, residente a Carapelle, che dovrà espiare la pena definitiva di 4 anni e 6 mesi di reclusione per il reato di rapina aggravata. Dopo le verifiche del caso, l'uomo è stato associato al carcered i Foggia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima l'incidente alle porte di Foggia, poi l'arresto: doveva espiare una pena per rapina aggravata
FoggiaToday è in caricamento