rotate-mobile
Incidenti stradali Cerignola

Francesca non ce l'ha fatta, è morta dopo cinque giorni di agonia: i familiari donano i suoi organi

Francesca Schirinzi aveva 20 anni, morta insieme al fratello Lorenzo e allo zio Rocco Guarino sulla Telesina alle porte di Benevento. Alla guida del tir che si è scontrato con la Mercedes c'era un 65enne di Cerignola

E' morta dopo cinque giorni di agonia Francesca Schirinzi, la ragazza di 20 anni rimasta gravemente ferita nel drammatico incidente stradale avvenuto al km 60+400 della 'Telesina' alle porte di Benevento tra la Mercedes guidata dal 49enne Rocco Guarino, che viaggiava in direzione Benevento, e un tir di una ditta di Cerignola guidato da un 65enne albanese ma residente nella città ofantina.

Nella giornata  di ieri, i medici dell’ospedale “Rummo” di Benevento - dove Francesca era stata trasportata in codice rosso - hanno decretato la morte cerebrale della sorella di Lorenzo, deceduto nello spaventoso sinistro insieme allo zio 49enne. I familiari di Francesca Schirinzi hanno scelto  di donare gli organi, in questo modo la ragazza continuerà a vivere attraverso altre persone.

A nulla sono valse le preghiere della comunità di Carpignano che proprio in occasione dei funerali, di zio e nipote, hanno continuato a sperare affinchè Francesca - ragazza con la passione per il canto e la musica iscritta alla Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Ferrara - continuasse la sua lotta tra la vita e la morte. 

Francesca avrebbe voluto così, sognava di diventare un medico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesca non ce l'ha fatta, è morta dopo cinque giorni di agonia: i familiari donano i suoi organi

FoggiaToday è in caricamento