Incidenti stradali Poggio Imperiale

Incidente stradale A14 vicino Poggio Imperiale: agente Polstrada muore investito

La corsia nord era invasa dal fumo causato da alcune sterpaglie bruciate e Maurizio Zanella era impegnato nel servizio viabilità. Il fatto è accaduto poco dopo le 12 a 10 km dal casello autostradale

Stava regolando la viabilità lungo il tratto autostradale A14, sulla Poggio Imperiale-Termoli, in direzione nord, quando è stato travolto e ucciso da una Ford Focus che lo ha colpito in pieno, uccidendolo.

E' morto così, nella tarda mattinata di oggi, Maurizio Zanella, 52enne assistente capo in servizio al distaccamento della Polstrada A14 di Vasto, impegnato in quel tratto del nastro stradale dove la visibilità era scarsissima perché temporaneamente invaso dal fumo: oltre il ciglio della strada, infatti, qualcuno stava bruciando delle sterpaglie.

Il fatto è accaduto poco dopo le 12, al km 498 della direttrice autostradale, a circa dieci chilometri dal casello di Poggio Imperiale, e al momento sono in corso tutti i rilievi del caso. Alla base dell’incidente ci sarebbe una manovra azzardata, forse un sorpasso, che il conducente del mezzo avrebbe compiuto prima di proseguire la sua corsa attraverso la nube di fumo.

A dare l'allarme sull'accaduto è stato il collega di pattuglia, lievemente ferito, che nonostante lo choc del momento ha provato a prestare i primi soccorsi alla vittima dell'investimento che è rimasta schiacciata tra la Focus e l'auto di servizio.

Zanella è stato prontamente soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale “San Timoteo” di Termoli dove, però, è morto subito dopo. Lascia a casa la moglie e due figlie.

Al momento sono in corso le indagini per risalire all’autore dell’investimento. Sull’accaduto è stata aperta un’inchiesta dalla Procura di Vasto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente stradale A14 vicino Poggio Imperiale: agente Polstrada muore investito

FoggiaToday è in caricamento