rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Vasto, morte avvocato foggiano: la Magistratura avvia un’inchiesta

L'avvocato foggiano 53enne si sarebbe sentito male in acqua. L'uomo era dializzato ed era stato operato di recente alla milza. Disposta l'autopsia del corpo. La tragedia di Vasto Marina è ancora tutta da definire

Il commissariato di Vasto sta indagando sulle cause della tragedia che hanno provocato la morte per annegamento dell'avvocato foggiano di 53 anni, Antonio Lancianese.

La magistratura, che ha avviato un'inchiesta, ha disposto l'autopsia, mentre sono sotto controllo le condizione del figlio dodicenne, ancora ricoverato in ospedale. Secondo una primissima ricostruzione, come spiegano gli stessi inquirenti, padre e figlio si sarebbero recati insieme in acqua mentre la madre era in quel momento non era in spiaggia. Sembra che a soccorrere il ragazzino sia stato il sindaco di Gissi. Quando sono intervenuti i bagnini,  purtroppo non c'era più nulla da fare per l'avvocato.

Non è da escludere l'ipotesi secondo la quale il ragazzino ha rischiato di annegare nel tentativo si prestare soccorso al padre colto da malore in acqua. L'uomo era un dializzato ed era stato recentemente operato alla milza.

La tragedia di Vasto è ancora tutta da definire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasto, morte avvocato foggiano: la Magistratura avvia un’inchiesta

FoggiaToday è in caricamento